Grazie all’Otto per Mille Valdese

Home / News / Grazie all’Otto per Mille Valdese

Grazie al sostegno dei Fondi Otto per Mille della Tavola Valdese

Oggi Johanna è in DAD…con la Nigeria! 

Fra una visita e un ricovero cerchiamo di garantire a lei e alle altre bambine e bambini ospitati nella nostra Casa una quotidianità serena, perché anche questo – lo sappiamo – fa parte della cura. Uno stile d’accoglienza a tutto tondo che, da diversi anni, ha trovato sostegno decisivo anche nei Fondi dell’8×1000 della Tavola Valdese.

“Mai come in questo periodo di emergenza – commenta Raffaella Caroniresponsabile dei Progetti per l’Associazione KIM – stiamo toccando con mano come la solidarietà faccia davvero la differenza fra il buio e la luce per la vita di tanti bambini. E quando la solidarietà si prolunga nel tempo questo è ancora più vero, perché l’accoglienza attenta, a tutto tondo, di un bambino così fragile, richiede per sua natura continuità di risorse”.

Accogliere, per KIM, è un po’ come cullare: prendersi cura dei bambini malati, sin dal loro arrivo, tenendo in considerazione i loro bisogni e le loro difficoltà e avendo ben presente che, oltre al disagio della malattia, devono affrontare l’impatto con un ambiente completamente nuovo, una lingua che non conoscono e un contesto estremamente differente da quello di origine.

I progetti finanziati dai Fondi dell’8×1000 della Tavola Valdese nel 2019 e nel 2020 ci hanno aiutato proprio a garantire questo approccio integrato, contribuendo sia a sostenere i bisogni di base legati al vitto e all’alloggio, sia a coprire parte delle spese sanitarie e i viaggi di alcuni bambini. Ma ci hanno anche permesso di progettare momenti di svago, laboratori creativi e attività didattiche.

“In questi anni – conclude Paolo Cespa, Presidente della KIM – i Fondi dell’8×1000 della Tavola Valdese hanno significato per noi davvero molto. Non sono stati solo un sostegno economico decisivo, ma anche una risposta importante e incoraggiante al nostro modo di agire e all’impegno che mettiamo nel garantire la trasparenza delle nostre attività.
Ringraziamo la Tavola Valdese  per tutte queste ragioni e ne testimoniamo l’azione generosa, spinta solo dall’impegno a sostenere progetti in nome del bene comune, senza confini o appartenenze. Una visione che sentiamo pienamente nostra”.