Rifarei tutto

Home / News / Rifarei tutto

“All’inizio abbiamo avuto paura. Ci siamo trovate a scegliere: andare avanti senza sapere nulla di quello a cui saremmo andate incontro o rimandare l’esperienza a tempi migliori”. Giulia, Cecilia, Silvia e Giulia avevano appena incominciato il Servizio Civile  in Casa di KIM quando è arrivata la minaccia del Covid. Hanno deciso di rimanere.
Un anno faticoso, il loro, in cui non è mancato il contatto con la sofferenza vera, quella che ti lascia senza risposte, quella dei bambini malati. “Ma oggi –  ci hanno detto – rifaremmo tutto. Qui siamo cresciute tantissimo, abbiamo cambiato il nostro modo di vedere la vita. Nel gioco con i piccoli e nello scambio con le mamme, nel confronto costante con l’équipe degli operatori e nelle tante incombenze necessarie per gestire i mille aspetti del quotidiano: la gioia che ricevi qui è così forte perché è autentica, genuina e non ha niente di costruito. Abbiamo imparato a sorridere dietro le mascherine. Grazie ai bambini abbiamo capito il significato di quelle che sembrano frasi fatte come non dare nulla per scontato e vivere ogni istante. È davvero un’esperienza che ti cambia la vita, a patto che ti lasci mettere in discussione”.

Ricordiamo che anche per il 2021 l’Associazione KIM aderisce al Progetto di Servizio Civile Nazionale, nella rete del CSV Lazio e cerca 4 giovani volontari, pronti a mettersi in gioco. Per fare domanda c’è tempo fino all’8 febbraio 2021 alle 14.